PREVENZIONE E SICUREZZA SUL LAVORO: LA RACCOLTA DELLE INFORMAZIONI PREVENTIVE

Diffondere la cultura della sicurezza sui luoghi di lavoro, passa soprattutto attraverso un efficace sistema di prevenzione, un aspetto fondamentale che riporta l’attenzione su quanto previsto dal D.Lgs81/08, la normativa italiana di riferimento in materia di miglioramento delle condizioni di sicurezza in ambiente lavorativo.
Attraverso una corretta prevenzione, si può ipotizzare di ridurre la necessità di ricorrere a misure di protezione, e contribuire a prevenire il più possibile gli incidenti sui luoghi di lavoro: di fondamentale importanza risulta essere un’attenta analisi e valutazione dei possibili rischi presenti in ogni comparto d’impresa. L’acquisizione di tutte le informazioni, di dati e anche il confronto con i lavoratori, sono elementi indispensabili per avere un quadro chiaro e razionale della reale situazione aziendale per ogni tecnico della sicurezza, sia interno, sia esterno all’Azienda e contribuire a definire e migliorare le attività e le misure previste in materia di sicurezza in ambiente lavorativo.
La raccolta delle corrette informazioni, è quindi il primo essenziale passo per analizzare i processi e le attività, che a seconda dei settori, si differenziano per tipologia di rischi: attraverso l’attenta valutazione di questi ultimi, vengono definite delle specifiche misure di prevenzione da attivare atte a mantenere e se possibile, migliorare, le condizioni di sicurezza all’interno di ogni azienda.
Parallelamente, le figure di riferimento previste all’interno di ogni organizzazione lavorativa (RSPP, datore di Lavoro, RLS e medico competente) attraverso lo sviluppo di un lavoro relazionale, fatto di condivisione e di coinvolgimento e capacità di ascolto, possono aumentare la conoscenza delle reali situazioni che sottendono alla sicurezza e conseguentemente, a mettere in campo le azioni e soluzioni più adeguate per creare un efficace sistema di prevenzione.
In ultimo, un ruolo significativo e sempre più importante, è quello della formazione specifica e mirata rivolta a tutto il personale, ai preposti e ai dirigenti, come previsto e definito negli Accordi Stato Regione del 2011: investire in questo campo, avviare iniziative di sensibilizzazione, far assimilare comportamenti consapevoli ed efficaci, è una sfida molto complessa, ma è il punto di partenza per prevenire rischi a tutti livelli e per contribuire allo sviluppo dell’azienda stessa e alla riduzione dei costi.