VITTIMA SUL LAVORO

Il susseguirsi di incidenti sul luogo di lavoro, anche mortali, come purtroppo riportato da questo ennesimo caso di cronaca, ribadisce l’importanza di migliorare l’informazione e la formazione relativa alla normativa e ai comportamenti idonei nell’uso di tali macchine di sollevamento e movimentazione, che se utilizzati in maniera impropria o senza l’osservanza delle previste norme di protezione, possono mettere a rischio la vita dell’utilizzatore. L’ infortunio dovuto al ribaltamento, per esempio, è uno dei principali rischi per l’operatore, e può dipendere da diversi fattori, ragion per cui, il D.Lgs81/08 – art.73 comma 5 – prevede un percorso formativo e un addestramento specifico obbligatorio, in cui vengono evidenziate ed elencate tutte le regole specifiche e i requisiti normativi previsti per il corretto utilizzo dei carrelli elevatori, da quelle generali a quelle relative alla guida e all’ utilizzo dei DPI, proprio al fine di scongiurare ed evitare, se possibile, ogni tipo di incidente alle persone e alle cose. La sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro è perseguibile anche attraverso i corsi di abilitazione proposti dai vari soggetti formatori, che rispettano e seguono le disposizioni dell’Accordo Stato Regioni del 22/2/12, con il rilascio di attestati riconosciuti dalla normativa, in riferimento alla tipologia di attrezzatura di lavoro.
Leggi di più