LA FIGURA DEL TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL’AMBIENTE DI LAVORO

Cosa si intende per tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro?
Il tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro (TPALL), in Italia, è un operatore sanitario che, in possesso della laurea abilitante, è responsabile, nell’ambito delle proprie competenze, di tutte le attività di prevenzione, verifica e controllo in materia d’igiene e sicurezza ambientale nei luoghi di vita e di lavoro, di igiene degli alimenti e delle bevande, di igiene e sanità pubblica e veterinaria.
Questa figura professionale – TPALL – è disciplinata dal d.m.17/1/1997 n. 58 e ricopre il ruolo di responsabile delle attività di prevenzione, dell’igiene e della sicurezza e può svolgere le sue attività sia nel settore pubblico, sia in quello privato.
La sua figura professione svolge attività di vigilanza e un’attività istruttoria, finalizza al rilascio di autorizzazioni o di nulla osta tecnico- sanitarie dove richieste per quanto riguarda il settore pubblico, mentre nel privato opera in qualità di dipendente, consulente o libero professionista supportando le imprese /aziende/organizzazioni nell’adeguamento alle normative in materia di igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro come previsto dal D. Lgs 81/08 e s.m.i.
Per esercitare la professione, è requisito fondamentale il possesso della Laurea Triennale in Tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro e deve essere iscritto all’albo della professione sanitaria di tecnico della prevenzione.
Le sue attività principali prevedono:

  • la progettazione e pianificazione dei sopralluoghi;
  • effettua campionamenti o rilievi sul campo;
  • valuta gli esiti e redige i verbali di ispezione;
  • collabora alla predisposizione di piani d’intervento per la riduzione dei rischi;
  • partecipa agli aggiornamenti e contribuisce alla formazione dei nuovi tecnici e all’educazione;
  • dei cittadini in materia di sicurezza.

Leggi di più