TRAGEDIA VIGILI DEL FUOCO

Il gravissimo incidente dei giorni scorsi avvenuto a Quargnento (probabilmente di natura dolosa) ha causato la morte di tre giovani Vigili del Fuoco, deceduti drammaticamente durante l’intervento di spegnimento di un incendio sviluppatosi in una cascina abbandonata, poi distrutta dal crollo seguito da una forte esplosione.
I tre Vigili del Fuoco, membri della squadra antincendio, sono rimasti uccisi a seguito di una fatale detonazione mentre effettuavano il sopralluogo nell’edificio abbandonato, all’interno del quale pare fossero state posizionate bombole e inneschi che hanno fatto esplodere la palazzina nella notte.
Questa tragedia che colpisce il Corpo dei Vigili del Fuoco, riporta tristemente l’attenzione su tutti coloro che sono quotidianamente impegnati in attività di security e safety, in servizi di protezione civile, con compiti in materia di ordine e sicurezza pubblica, e colpisce una categoria particolare di lavoratori, la cui vita è costantemente e quotidianamente messa a rischio dalle attività ad essa correlate. Un’ennesima tragedia sul lavoro, che ancora una vota miete delle vittime innocenti impegnate nell’espletamento del proprio quotidiano dovere.
A tal proposito, è stato promulgato sulla G.U del 30/10/2019 il decreto n. 127 del 21/8/2018 che tiene conte delle evidenti specificità del lavoro svolto in particolare dai Vigili del Fuoco.

Leggi di più